fbpx

E-commerce 2020 – Nuovi mercati anche per le farmacie lombarde

Sono ammesse anche le farmacie lombarde nell’iniziativa realizzata nell’ambito dell’Accordo per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo.

La Regione Lombardia e le Camere di commercio lombarde sostengono, infatti, le MPMI, tra le quali rientrano anche le farmacie appunto, che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati tramite lo strumento dell’E-commerce, incentivando l’accesso a piattaforme cross border (B2B e/o B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile) per adeguarsi alle nuove esigenze e ai cambiamenti che questa situazione straordinaria comporta.

La dotazione complessiva è di euro 2.618.000,00, di cui 1.810.000,00 a carico della Direzione Generale Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia ed euro 808.000,00 a carico delle Camere di Commercio .
L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 70% delle spese ammissibili nel limite massimo di euro 10.000,00. Ogni impresa può presentare una sola domanda con un investimento minimo pari a 4.000,00 euro.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di partecipazione le imprese che siano in possesso dei seguenti requisiti:

a) essere micro, piccola o media impresa con riferimento all‟Allegato I del Regolamento UE 651/2014, del 17 giugno 2014;
b) avere una sede operativa in Lombardia almeno al momento dell‟erogazione del contributo;
c) avere la sede operativa iscritta e attiva al Registro Imprese delle Camere di Commercio della Lombardia al momento dell’erogazione del contributo;
d) non avere ricevuto finanziamenti a fondo perduto su bandi regionali o camerali per le medesime spese;
e) essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale
f) non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente;
g) non trovarsi in difficoltà, ai sensi dell’articolo 2, punto 18 del Reg (UE) n. 651/2014 della Commissione, alla data del 31 dicembre 2019 (in caso di contributo concesso nel rispetto della decisione della Commissione Europea C(2020) 3482 final del 21 maggio 2020 sul regime quadro numerato come aiuto SA.57021);
h) avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza), soci e tutti i soggetti indicati all‟art. 85 del D.lgs. 06/09/2011, n. 159 per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 del medesimo D. Lgs. 06/09/2011, n. 159 (c.d. Codice delle leggi antimafia);
i) essere in regola con i versamenti contributivi, la verifica sarà effettuata a mezzo DURC;
j) non avere forniture in essere con una delle Camere di Commercio lombarde, ai sensi dell‟art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135.

Interventi agevolabili
Al momento della presentazione della domanda, le imprese lombarde interessate dovranno:
– avere già individuato il portafoglio prodotti da proporre sul canale di vendita online,
– i mercati esteri di destinazione e uno o più canali specializzati di vendita online, selezionati in coerenza con gli obiettivi di prodotto e del mercato di destinazione.
Le aziende potranno presentare progetti relativi all’apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l’export dei propri prodotti tramite l’accesso a servizi specializzati per la vendita online b2b e/o b2c forniti sia da terze parti sia realizzati all’interno del portale aziendale proprietario.

Spese ammissibili
Le spese ammissibili sono:
• Accesso ai servizi di vendita online sui canali prescelti
• Analisi di fattibilità del progetto
• Organizzazione di interventi specifici di formazione del personale
• Acquisizione ed utilizzo di forme di smart payment
• Realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale export digitale
• Realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale export digitale
• Progettazione, sviluppo e/o manutenzione di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile)
• Progettazione, sviluppo e/o manutenzione di piattaforme di AR Business commerce
• Sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali digitali prescelti verso i mercati esteri selezionati
• Automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web (API – Application Programming Interface)
• Raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi CRM
• Protezione e/o registrazione dei marchi e/o degli articoli compresi nel portafoglio prodotti nei mercati di destinazione prescelti
• Campagna digital marketing ed attività di promozione sui canali digitali

Presentazione delle domande
Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 25 giugno 2020 in modalità esclusivamente telematica con firma digitale sul sito http://webtelemaco.infocamere.it.
L’istruttoria delle domande verrà svolta con procedura valutativa a graduatoria e gli esiti verranno comunicati a mezzo pec e resi disponibili sul sito www.unioncamerelombardia.
Per maggiori informazioni contattaci al n. 800.910.245 o scrivici una mail al seguente indirizzo info@datafarma.it

Menu